Qualificazione energetica: la qualità sulla qualità

Vi avevamo lasciato la settimana scorsa con un’anteprima del nostro progetto per un’estensione per la certificazione energetica degli immobili. Vi avevamo anche detto che in pentola bolliva molto di più.

In effetti, sondando il territorio vario e articolato dell’efficienza energetica, abbiamo imparato molto. Lo diciamo sempre, che avere una strtup significa imparare ogni giorno qualcosa.

Abbiamo scoperto, soprattutto, quello che sappiamo già: in Italia, fatta la legge, trovato l’inganno. Spuntano come i funghi su internet le offerte di Certicati Energetici a poche decine di Euro. La solita soluzione all’italiana: basta un pezzo di carta per essere a posto con la burocrazia. Un approccio del genere ci pare davvero il modo migliore per perdere un’occasione importante. Certo, chi fa le leggi dovrebbe scriverle in modo da evitare espedienti del genere, ma siamo dell’idea che anche la società e le forze produttive debbano prendersi la responsabilità del futuro del paese.

Per questa ragione abbiamo ampliato la nostra ricerca e scoperto con sollievo che – come in ogni settore – anche in questo c’è chi opera non solo per evadere alla bell’e meglio un’incombenza di legge, per pochi Euro, maledetti e subito. Esistono organizzazioni di persone volenterose che credono nella sostenibilità e vanno oltre il rilascio del semplice ACE (Attestato di Certificazione Energetica), e cercano il modo di garantire effettivamente la qualità della certificazione rilasciata. Questi enti, che chiameremo qualificatori, applicano in sostanza un controllo di qualità, spesso secondo la norma ISO, sull’operato dei certificatori.

A qualcuno potrà sembrare una complicazione in più, ma per come stanno le cose oggi in Italia, un controllo del genere potrebbe essere necessario, e non escludiamo che negli anni diventi anche obbligatorio, per ottenere un’analisi che rappresenti davvero la situazione energetica dell’immobile da certificare.

Insomma, ci stiamo attrezzando per offrire, in un prossimo futuro, non il pezzo di carta da dare al notaio per poter vendere o affittare, ma una reale consulenza a chi vuol davvero sapere quanto consuma e come può essere misurata e migliorata la resa energetica del proprio immobile.

Il team civico

FacebookTwitterGoogle+Share
Questa voce è stata pubblicata in L'applicazione, L'azienda, news e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>